Rugby Serie A, la Gran Sasso stravince contro il CUS Perugia 15-31

Gran Sasso Rugby 6Inizia con una gran bella vittoria per la Gran Sasso Rugby il girone di ritorno del campionato nazionale di serie A girone 4. I ragazzi di mister Pierpaolo Rotilio stravincono sul campo perugino contro il CUS Perugia per 15-31 conquistando altri 4 punti in vetta alla classifica. Una partita di impatto per i grigio rossi che si impongono contro la squadra avversaria sin dai primi minuti di gioco grazie ad un ottimo pacchetto di mischia. Tre mete e quattro calci piazzati lasciano a zero punti la squadra avversaria battuta anche all’andata.

La prima meta di mischia al 19’ porta in vantaggio i grigio rossi che chiudono il primo tempo con il risultato di 7 a 14. La seconda meta della Gran Sasso arriva al 16’ del secondo tempo ad opera dell’estremo Dario Pallotta trasformata da Mattia Valdrappa che segna nel corso di tutto il match ben quattro calci piazzati. E’ infine la seconda linea Marco Mancini al 33’a segnare la terza meta. Preziosi i punti conquistati dalla Gran Sasso che resta in vetta alla classifica con 23 punti.

“Dopo lo scivolone con il Prato Sesto ci siamo ripresi alla grande – ha dichiarato il Direttore Generale Pierfrancesco Anibaldi – Adesso giocheremo le prossime partite per rimanere al primo posto del girone”

“La Gran Sasso è stata molto unita ed ha reagito come una vera squadra alla sconfitta di domenica scorsa – afferma l’allenatore Pierpaolo Rotilio – Possiamo cominciare a fare un bilancio di queste prime sei partite. Abbiamo giocato sempre da protagonisti vincendo cinque partite su sei, quattro giocate fuori casa. C’è molto ottimismo per le ultime quattro partite della prima fase di campionato anche perché i match determinanti li giocheremo tutti in casa. Approfitteremo delle due settimane di pausa per far recuperare i ragazzi che hanno giocato di più e per far colmare il gap ai giocatori che sono stati impiegati di meno. Inoltre questa pausa ci servira’ per recuperare qualche giocatore infortunato nel corso di questo tour de force. Ancora un’ottima prova della Gran Sasso – conclude Rotilio – che ha mostrato tutto il suo carattere sia individualmente che come squadra.”

WordPress Themes