A Rocca Calascio “Altimetri di musica”

altimetri di musica

Inizia sabato 1° novembre alle ore 18 a Rocca Calascio l’ottava stagione musicale “Altimetri di Musica” promossa dall’Officina Musicale in collaborazione con il Rifugio della Rocca.
Continua dunque questa collaborazione proficua tra imprenditoria e cultura, con la tipicità tutta abruzzese di una stagione musicale a 1500 metri di quota, unica in italia nel periodo invernale. Gli otto concerti in programma, infatti, iniziano sabato prossimo 1° novembre, per terminare a giugno 2015.
Lo scopo duplice, infatti, secondo gli organizzatori Orazio Tuccella, direttore dell’Officina Musicale, e Paolo e Susanna Baldi, abitanti ormai da più di 20 anni nel minuscolo borgo di Rocca Calascio e titolari dell’omonimo Rifugio, è proprio quello di valorizzare le potenzialità di un’Abruzzo montano anche nelle stagioni considerate finora non adatte, oltre a far passare il messaggio che la cultura è una risorsa per questi territori.
Quello di quest’anno si preannuncia un cartellone impegnativo, con la esecuzione di grandi classici: si va dalle sinfonie 2a e 6a di Beethoven trascritte per quartetto in programma nel concerto inaugurale del 1° novembre, ad esecuzioni di Schubert a marzo, a “Mozart e Krommer a Vienna” presenti nel programma a giugno, passando da moderni e contemporanei quali Berio e Bartok, fino ai contemporanei, quale l’abruzzese Diego Conti, con una sua opera inedita in programma a maggio.
Torna poi il classico appuntamento di Capodanno, con il concerto a cavallo della mezzanotte: in programma Puccini, Strauss, Rota ma anche Lennon e Mc Cartney. Ad esibirsi i fiati dell’Officina in questa che si è rivelata una formula di grande successo per un Capodanno all’ insegna della cultura. Novità di questo cartellone, un concerto pasquale -“Resurrexit”- il 4 aprile, con brani fra gli altri di Vivaldi e Mozart, eseguiti dalle cantanti Lucia Vaccari e Federica Carnevale. Anche questo concerto candidato, a nostro giudizio, a divenire un appuntamento di rilievo nel futuro.
Con la direzione artistica affidata al celebre Maestro Orazio Tuccella, e con interpreti i nomi eccellenti dell’Officina Musicale – dai violini Orlando, Cammarano ed Anselmi, al flauto Mastrangelo, al clarino Spezza, all’oboe Verdone e al corno Ginesti, al pianoforte Ferretti e Del Nunzio, solo per citarne alcuni -, la stagione si preannuncia come tutti gli anni un appuntamento ai massimi livelli nel panorama musicale italiano.
Ad esibirsi nel concerto inaugurale, sabato 1° novembre alle 18, Giampio Mastrangelo al flauto, Daniele Orlando al violino, Giulio Ferretti al violoncello ed Alessandro Soccorsi al pianoforte. Pianoforte che, per inciso, è uno Steinway del 1897, già appartenuto al compositore Vieri Tosatti ed ora stabilmente a Rocca Calascio.

WordPress Themes