Atletica L’Aquila, vittoria tra le gru

Gruppo Atletica L'Aquila

Gruppo Atletica L’Aquila

L’Atletica L’Aquila festeggia Ludovica Clementini medaglia d’oro alla finale nazionale dei Campionati Studenteschi di atletica leggera che si sono svolti a L’Aquila presso il nuovo stadio di atletica “Isaia Di Cesare” dal 27 al 30 maggio. L’evento ha richiamato in città circa duemila persone tra atleti partecipanti e accompagnatori, tra essi anche trecento ragazzi con varie disabilità. Ludovica Clementini ha gareggiato in rappresentanza dell’Istituto Superiore Domenico Cotugno dell’Aquila ed è approdata alla finale dei 100 mt. dopo aver vinto le fasi preliminari, in batteria con il tempo di 12”16 ( vento -1,1 m/s) ed semifinale con il tempo di 12”18 (vento +0,5 m/s). Alla finale di giovedì scorso ha dimostrato una buona tenuta vincendo dopo una gara tutta in testa in 12”28 (vento +1,1,m/s). La vittoria dell’atleta aquilana non era per niente scontata vista la presenza della favorita, la bergamasca Daniela Tassani del Liceo Scientifico Mascheroni di Bergamo che vanta un personale di 11”94. Ma Ludovica non si è data mai per vinta, dopo un’uscita mozzafiato dai blocchi, ha tenuto la sua potente falcata sulla nuova pista azzurra, respingendo l’attacco della Tassani, seconda in 12”35. Poi l’urlo liberatorio con le braccia levate al cielo tra le gru in movimento di Santanza e Santa Barbara e gli applausi del pubblico aquilano, ma soprattutto gli abbracci dei suoi compagni di squadra dell’Atletica L’Aquila, che collaboravano all’organizzazione dei Campionati Studenteschi insieme all’Ufficio Scolastico Regionale di Educazione Fisica e Sportiva dell’Aquila, la Fidal, il Coni, il Cip (Comitato Italiano Paralimpico) ed il Comune dell’Aquila, tutti coordinati dal Prof. Antonello Passacantando. Oltre a Ludovica un’altra atleta dell’Atletica L’Aquila Chiara Tozzi, in rappresentanza del Liceo Scientifico Andrea Bafile di L’Aquila si è classificata undicesima assoluta nella gara dei 400 piani con il tempo 1’00”52 . Ludovica e Chiara, sono allenate da Giulia e Corrado Fischione. La sua è stata la vittoria della nostra città, una rivincita su un campo di atletica che non dimentichiamo mai, ha ospitato da subito dopo il sisma la più grande tendopoli dell’aquilano. Quella di Ludovica, è stata la vittoria dei giovani di questa città, una corsa a voler dire: “ restiamo qui in questa terra perché ce la possiamo fare”. È stata la vittoria di una piccola associazione sportiva e culturale cittadina L’Atletica L’Aquila, che con caparbia si è rimessa in gioco da subito dopo il sisma, con grandi sacrifici, sempre presente in città da trentacinque anni, senza mollare mai e che ora dopo questo importante risultato con umiltà, è tornata di nuovo a rimboccarsi le maniche.

WordPress Themes