Accademia dell’Immagine, Cialente a giudizio

Massimo Cialente

Massimo Cialente

Il Sindaco dell’Aquila Massimo Cialente, all’epoca dei fatti presidente dell’Accademia dell’Immagine, i componenti del Consiglio di Amministrazione, i membri del collegio dei revisori e alcuni dipendenti amministrativi dell’Accademia dell’Immagine sono stati citati a giudizio dalla Procura della Corte dei conti d’Abruzzo per presunto danno erariale.
L’udienza è stata fissata per il prossimo 3 giugno, come pubblicato oggi dal Messaggero.
Oltre al sindaco sono stati citati a giudizio: Vito Bergamotto e Giovanni Moscardelli, componenti del consiglio di amministrazione; Fabrizia Aquilio in quanto componente del collegio dei revisori dei conti insieme con Nello Bernardi; Carlo Petricca addetto del settore amministrativo dell’Accademia, Francesca Ruzza prima direttore amministrativo e poi direttore reggente, Magda Stipa, addetta al settore amministrativo dell’Accademia.
L’indagine è stata coordinata dal vice procuratore generale Massimo Perin. Le richieste di risarcimento vanno dagli 80 mila euro per presidente, componenti del Cda e Revisori dei conti; poco meno di centomila per la direttrice, e di 10 mila euro ciascuno per i due dipendenti. Nel mirino dei giudici contabili i buchi di bilancio del 2007 e 2008, tappati con «artifici contabili» per evitare la messa in liquidazione dell’ente. Operazione che peraltro ancora non si è concretizzata. Fabrizia Aquilio, componente del collegio dei Revisori, che per molti anni ha prestato la sua opera gratuitamente, si è detta molto amareggiata dalla decisione dei giudici.

WordPress Themes