Serie A: l’Inter a caccia della cinquina, Roma e Juve cercano di accorciare

imageROMA: – Neanche il tempo di gioire, arrabbiarsi, protestare e recriminare per la scorsa giornata di campionato appena conclusasi, che la serie A torna subito in campo con un turno infrasettimanale molto interessante.

L’Inter è sempre più capolista e cercherà di allungare il passo sulle dirette concorrenti, tra le quali la Juventus che, dopo le vittorie di Manchester e Genova, vuole tornare alla vittoria davanti al proprio pubblico per iniziare la rincorsa verso i nerazzurri. Intanto la Roma ha rallentato in casa pareggiando in casa contro il Sassuolo, vera bestia nera dei giallorossi all’Olimpico (3 sfide e altrettanti pareggi). Corrono anche Napoli e Milan, mentre la Lazio sembra essersi smarrita dopo un anno da protagonista: ben 9 gol subiti in trasferta dai biancazzurri.

Si parte martedì con Carpi-Napoli, una bella sfida tra gli emiliani che non stanno giocando male, ma sono fermi a 1 punto anche a causa di qualche svista arbitrale di troppo a loro sfavore. Il Napoli ha vissuto 3 giorni da favola, rifilando ben 10 gol a Bruges e Lazio. Ora Sarri si aspetta dai suoi ragazzi una conferma della maturità raggiunta. Il mister toscano è orientato al turnover, probabile chance per Gabbiadini, Maggio, Valdifiori e Mertens con uno tra Higuain e Insigne in panchina.

Interessante sfida al Bentegodi tra due squadre particolarmente in forma: in Chievo-Torino si respira aria di alta classifica, con i granata a soli due punti dalla vetta. Niente Mpoku con Dainelli, Pinzi e Pellissier pronti a giocarsi un posto nell’undici titolare. Ventura sfrutterà la grande forma di Quagliarella con al suo fianco Maxi Lopez al posto di Belotti.

A Firenze, i viola ricevono il Bologna che ha appena conquistato i suoi primi tre punti in classifica. Paulo Sousa ritrova Badelj dopo la squalifica e potrebbe schierarlo al posto di uno stanco Borja Valero. In attacco dovrebbe toccare nuovamente a Kalinic a causa di un dolore alla caviglia per Babacar. In casa Bologna, Delio Rossi ritrova ma è ancora senza Donsah e Giaccherini.

L’Inter vuole volare a 15 punti e le quote delle scommesse sulla serie A Betfair dimostrano come l’obiettivo sia a portata di mano. I nerazzurri infatti hanno la grande occasione di andare avanti a punteggio pieno contro un Verona acciaccato. Mancini ha problemi in difesa con Miranda, Murillo e Juan Jesus out. Per il Verona invece è emergenza per Mandorlini che non avrà Toni, Rafael, Jankovic e Marquez.

Gara sulla carta agevole per la Juventus di Allegri che ospita il fanalino di coda Frosinone ancora fermo a zero punti. Avversario da non sottovalutare però viste le partite interne contro Udinese e Chievo che hanno portato solo un punto.Dovrebbe esordire Rugani, problemi in attacco con Morata infortunato e Mandzukic acciaccato. Pronti Zaza e Dybala. Per Stellone unica assenza Ciofani sostituito da Longo.

La Lazio deve assolutamente rialzarsi dopo la batosta di Napoli. Contro il Genoa, Pioli si affida a Felipe Anderson per suonare la riscossa. Da rivedere la difesa che ha preso ben 13 gol tra Leverkusen, Verona e Napoli. Tante assenze per Gasperini tra infortuni e squalifiche: possibile esordio di Figueiras dal primo minuto.

Palermo-Sassuolo è una bella sfida tra piccole grandi. Dovrebbe tornare Gilardino dal primo minuto tra i rosanero mentre Di Francesco riavrà a disposizione Vrsaljko dopo la squalifica e Berardi recuperato.

Grande sfida a Marassi tra Sampdoria e Roma. I giallorossi dovranno stare attenti ad una Sampdoria molto intraprendente e che vorrà riscattarsi dal passo falso di Torino. Per questo Garcia rilancia Dzeko dal primo minuto accanto a Salah.

La quinta giornata si concluderà giovedi con il posticipo Empoli-Atalanta. I toscani sono reduci dalla bella vittoria di Udine mentre l’Atalanta sembra avere la pareggite. Gara molto aperta con gli orobici che recuperano Pinilla dopo la squalifica.

La nuova era dei casino è l’online.

casinoI casino online stanno facendo registrare un successo senza precedenti ed a dimostrarlo ci sono i dati della raccolta ottenuta nell’anno 2014 che è stata tra le più alte da quando questa nuova modalità di intrattenimento è stata autorizzata da AAMS. Per chi ancora non ha avuto modo di avvicinarsi al mondo dei casino online, si tratta di luoghi virtuali che propongono in tutto e per tutto quello che è presente nei quattro casino reali italiani. Roulette, black jack, texas hold’em ed ovviamente slot machine, il gioco che raccoglie di gran lunga il più alto gradimento tra gli appassionati del settore.C’è da porsi una domanda: a cosa è dovuto tutto questo successo dei casino online? I motivi che spingono migliaia di italiani ad iscriversi ad un casino virtuale sono diversi. Primo fra tutti il bisogno di evasione, la ricerca di divertimento durante il tempo libero. C’è chi guarda la tv o usce per fare una passeggiata, mentre ci sono gli amanti dei giochi che preferiscono collegarsi al proprio casino online e fare qualche puntata al loro gioco preferito. Ma ci sono anche altri punti fondamentali che hanno avvicinato sempre più persone a questo mondo. La comodità che un casino online regala è praticamente impareggiabile. Basta un pc oppure un device mobile come smartphone e tablet per potersi divertire, senza avere la necessità di fare centinaia, se non migliaia, di chilometri per raggiungere un casino reale.

Read more »

Trasferta in Francia del Coro di voci bianche della Società aquilana dei concerti “Barattelli” e dell’orchestra Young Music@re Ensemble

baratelliSi è conclusa domenica scorsa la trasferta in terra francese del Coro di voci bianche della Società Aquilana dei Concerti “Barattelli” e dell’orchestra giovanile Young Music@re Ensemble.

Si è chiuso così, almeno per quest’anno, il progetto “I giovani abbracciano l’Europa”, che si è svolto in due momenti: prima, all’inizio del mese, la visita all’Aquila dei ragazzi della corale “En toute liberté” della scuola Saint-Joseph di Lione, ospitati presso diverse famiglie aquilane e protagonisti di due concerti, all’Aquila e a Caporciano; poi il viaggio delle due formazioni giovanili aquilane nella città francese, dove a Tassin, alle porte di Lione, nella chiesa di Saint-Joseph, hanno tenuto un affollato e acclamato concerto. Read more »

Violenza donne: Sclocco, non c’e’ ancora parita’ di genere

Marinella Sclocco

Marinella Sclocco

Un protocollo d’intesa tra Regione Abruzzo, Ministero dell’Istruzione, e Commissione per le Pari opportunita’ e il bando di concorso “Vorrei #unmondosenzaviolenza” sono gli atti che questa mattina celebrano la giornata internazionale contro la violenza sulle donne. “Atti concreti di sensibilizzazione – ha dichiarato l’assessore alle Pari opportunita’, Marinella Sclocco – che partendo dalla scuola speriamo aiutino ad aggiungere una maglia alla rete della prevenzione contro ogni tipo di violenza”. L’Assessore, intervenuta alla conferenza stampa nella sede del Liceo linguistico Marconi di Pescara, con il direttore dell’Ufficio scolastico regionale per l’Abruzzo, Ernesto Pellecchia, e la presidente della Commissione per le Pari opportunita’, Gemma Andreini, ha richiamato tutti a non “abbassare la guardia e a sconfiggere i pregiudizi”. “Non e’ vero – ha argomentato – che sia stata raggiunta una piena parita’ di genere e che le cose per le donne siano cambiate dentro la societa’. Read more »

Ricostruzione L’Aquila: Mariani, il popolo torni nelle case

ricostruzione-aquilaPrivilegiare la ristrutturazione delle case rispetto a quella di chiese o antichi palazzi. Il popolo deve tornare nelle abitazioni in cui viveva. Da un’artista di fama internazionale come il pittore aquilano Marcello Mariani una risposta cosi’ magari non te l’aspetteresti. Invece il maestro, definito da Vittorio Sgarbi uno dei pittori informali piu’ validi d’Europa, in un’ intervista al sito “ilfont.it” e’ categorico: “A L’Aquila – afferma l’artista raggiunto dalla cronista nel suo improvvisato atelier di Bussi sul Tirino (Pescara) – io non vedo futuro ormai. Dopo il terremoto si e’ verificato un disastro completo, fisico e morale. Io non sono mai rientrato nella mia citta’, mai, dopo il sisma. Per la prima volta ci sono tornato alcuni giorni fa e sono rimasto agghiacciato: tutti mi chiamavano, tutti mi riconoscevano. Nel giorno immediatamente successivo alla tragedia (6 aprile 2009, ndr) – ricorda – Raiuno, Raidue e Raitre mi hanno intervistato: dietro casa trovarono una struttura in legno, non grande, che avevo costruito per dilettarmi con le piccole cose. Cosi’ per renderla nuovamente funzionale, mi videro raccogliere alcuni pezzi della mia abitazione distrutta, per lo piu’ intonaci che poi assemblavo. Read more »

Approvato il Piano Locale per la Non Autosufficienza

Emanuela Di Giovambattista

Emanuela Di Giovambattista

Con Delibera di Giunta Comunale n° 483 del 07 novembre 2014 è stato approvato il Piano Locale per la Non Autosufficienza per l’anno 2014, rivolto alle persone in condizione di non autosufficienza. Per l’anno 2014, in linea con le disposizioni regionali è stata riservata una quota del 40% per il finanziamento di assegni di cura rivolti a persone affette da Sclerosi Laterale Amiotrofica ed a persone in condizione di disabilità gravissima.

1 Per quanto riguarda le persone affette da SLA la procedura di accesso resta invariata rispetto al 2013, prevedendo, solo per i nuovi casi, l’inoltro della domanda secondo il modulo predisposto dalla Regione Abruzzo nel 2012 e disponibile, sia sul sito istituzionale regionale, sia sul sito istituzionale del Comune. Read more »

Maltrattamenti su minori: sospese tre educatrici all’Aquila, l’asilo nido è Cip & Ciop

b15a4671faf6c4b60330e61964272471_MUrla e frasi offensive rivolte ai bambini, lasciati ore e ore sui seggioloni o costretti a ingoiare a forza il cibo.

Lo scrive in una nota la Questura dell’Aquila sul caso delle tre educatrici dell’asilo aquilano sospese dal lavoro.

L’Asilo nido in questione è Cip & Ciop, che si trova in zona Pettino, struttura privata convenzionata con il Comune dell’Aquila.

Le educatrici sono ritenute responsabili di maltrattamenti in danno di minori.

I filmati delle telecamere messe nella struttura hanno documentato ben 33 comportamenti negativi delle maestre, consisititi nello “strattonarli con vigore, nel punirli mettendoli all’angolo o con il seggiolone rivolto verso il muro o ancora lasciandoli da soli in una stanza; in un caso, solo in uno, le riprese video effettuate hanno evidenziato pure uno scappellotto dato da una maestra a un bimbo; in due casi, solo in due, si è visto forzare i bambini nell’alimentazione, costringendoli ad ingoiare, loro malgrado, il cibo”. Read more »

Giovane aquilano morto: testimone ,”è omicidio”

Francesco Leccese

Francesco Leccese

A uccidere Francesco Leccese, 21enne dell’Aquila che lavorava come croupier nella città inglese di Birmingham, sarebbe stato un connazionale, arrestato e sospettato di omicidio, suo coinquilino, con delle coltellate sferrate molto probabilmente al culmine di una lite.

A confermare il tutto sarebbe un testimone che, secondo la ricostruzione, si trovava in casa proprio al momento dell’accaduto.

La notizia è arrivata nella serata di ieri.

Poco dopo le nove di martedì mattina gli agenti hanno forzato l’ingresso in un’abitazione a Daley Close, nella zona di Ladywood, parte dell’area metropolitana di Birmingham, dove hanno trovato il corpo del giovane aquilano dichiarandone il decesso sul posto. Read more »

Gran Sasso, recuperati i corpi dei due alpini del 9° Reggimento

c2830a7af536639c705cfa8ee6c62c8b_MI soccorritori dell’Esercito, personale specialisti del 9° Reggimento Alpini, hanno riportato a casa, insieme ai tecnici del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, i loro compagni privi di vita e intrappolati da cinque giorni in un canalone del versante Ovest del Gran Sasso.

Si è trattato di un’operazione complessa, condotta congiuntamente dal Soccorso Alpino e dagli Alpieri del 9° Alpini dell’Esercito che, giunti stamane sul luogo dell’incidente, hanno messo in atto le predisposizioni tecniche per il recupero delle salme di Giovanni De Giorgi e Massimiliano Cassa da parte di un elicottero del Corpo Forestale dello Stato. Read more »

I nomi dei due alpini pugliesi morti sul Gran Sasso

Gran_sasso

Si chiamavano Giovanni De Giorgi, 26 anni, e Massimiliano Cassa, entrambi con il grado di primo caporalmaggiore, i due militari pugliesi del Nono Reggimento Alpini, di stanza presso la caserma “Pasquali” dell’Aquila, deceduti dopo essere finiti in un dirupo mentre erano intenti in un’escursione sul massiccio del Gran Sasso d’Italia. Entrambi si trovavano in licenza.

De Giorgi era di Galatina (Lecce), mentre il suo collega di Corato (Bari).

Read more »

WordPress Themes